Slow Food

logo-solw-food.jpg

Un Presidio protegge:
-un prodotto tradizionale a rischio di estinzione (un prodotto dell’Arca);
-una tecnica tradizionale a rischio di estinzione (di pesca, allevamento, trasformazione, coltivazione);
-un paesaggio rurale o un ecosistema a rischio di estinzione.

Per l’avvio di un Presidio occorre poi verificare due aspetti:
-la sostenibilità ambientale (il “pulito”, ovvero il rispetto della fertilità della terra e degli ecosistemi idrografici, l’esclusione delle sostanze chimiche di sintesi, il mantenimento delle pratiche tradizionali di coltivazione e gestione del territorio, …)
-la sostenibilità sociale (il “giusto”: i produttori devono avere un ruolo attivo e una totale autonomia nella gestione dell’azienda, devono collaborare, decidere insieme le regole di produzione e le forme di promozione del prodotto, possibilmente riunendosi in organismi collettivi)