12342725_1644501389099841_68825692499493

Una Storia Unica

La storia dell'azienda è anche la storia di una famiglia, la storia di un luogo. Non siamo un azienda ne un prodotto ma il frutto del cammino, della vita di decine di persone in oltre 100 anni di storia. 

La prima tappa , ritornando alla storia della mia famiglia, un anziano frate francescano riuscì a ripercorrere l’albero genealogico famigliare giungendo ad un antica famiglia nobile della toscana, ma mi limiterò ad arrivare  a 3 generazioni fa. Quando “Zio Pietro” fondò nell’attuale Via San Vito uno dei primi frantoi industriali della Puglia, negli ultimi anni  del 1800, dopo esser tornato da un lungo viaggio in Egitto. Zio Pietro mandò avanti l’attività finchè il figlio , il suo unico figlio, non morì bruciato vivo nel frantoio a causa di un incidente, non riuscirono a curarlo all’ospedale di Brindisi, così mio zio fece una grande donazione per creare uno dei migliori reparti ustionati della regione. Tutto ciò che lui coltivò nella vita, salì in cielo con la morte del suo unico figlio e tutto si perse. 

La seconda tappa del cammino della mia famiglia e l'olio d'oliva riguarda i miei nonni e mio padre, che nella vita hanno compiuto tutt’altro, laureandosi a Milano e Roma in Veterinaria e Medicina. I miei zii materni, zii diretti, fratelli e sorelle di mia madre invece, provenivano da un umile famiglia di agricoltori. Mia madre lavora nel campo agricolo da 40 anni, con 27 anni di contributi, come operaia e come coltivatrice diretta, i miei zii sono anche importanti potatori, innestatori e coltivatori, sia nelle proprie che altrui campagne. 

La terza tappa del cammino della mia famiglia nell’agricoltura riguarda la scelta dei miei genitori di creare con le poche terre ereditate e con un investimento una piccola azienda agricola in biologico. La prima azienda agricola produttrice esclusivamente di olio Biologico e Dop nel mio paese. La fondarono nel 1998 anno di nascita della mia sorellina più piccola, Paoletta, tuttavia fu operativa dal 2000 e incominciò a esportare olio dal 2004. Mio padre, anche con l’aiuto dei miei zii materni piantò 12.000 alberi piccoli.. che con i pochi secolari e qualche ettaro in affitto voluto dal sottoscritto portò l’azienda a 15.000 alberi e quasi 70 ettari, nel suo attuale massimo.. nonostante divisa. Col tempo riuscimmo a esportare olio in Sud Africa, in Canada, ad Honk Kong.. a partecipare a fiere a Norimberga o al Sana di Bologna ecc.. ; tuttavia a causa di gravi problemi di organizzazione, di egoismi, a causa della separazione, dopo 20 anni di attività la situazione divenne da perennemente mediocre a catastrofica, sia nella produzione  che nella gestione. 

La quarta tappa del cammino spero che arrivi proprio ora, con un radicale cambiamento di mentalità, con una mentalità , per quel che vorrei, Monastica. Avendo io , Francesco Mastro, dopo aver studiato economia alla Bocconi di Milano, intrapreso un cammino spirituale francescano e eremitico, penso di non poter che dare come dono più prezioso, come “olio nell’olio” , proprio questo spirito, di comunione, rispetto del creato. E’ da 7 anni ormai che ho intrapreso questo cammino, e per mie scelte non posso possedere alcunché, ma posso comunque riparare questa casa, l'olivo, dimora di Dio per eccellenza.